Il progetto

Premessa

Il progetto, denominato Mind To Move - Medicina e stili di vita, trova fondamento nelle ben note problematiche sociali quali sedentarietà, cattiva alimentazione, errati stili di vita, che sono alla base dell’incremento di numerose patologie. In Italia dati Istat indicano che una percentuale crescente della popolazione è affetta da patologie croniche correlate con errati stili di vita: ipertensione, diabete, artrosi, eventi cardiovascolari, alcune forme tumorali, apnee notturne e molte altre. In almeno il 40% dei casi vi è comorbilità ansioso/depressiva.

MIND TO MOVE

IMPATTO

Al di là degli aspetti clinici, tali patologie hanno un significativo impatto su tutta la società e di conseguenza sulle risorse economiche del Sistema Sanitario, per via dei costi diretti ed indiretti ad esso correlate.

Gran parte dei costi associati alle patologie metaboliche sono dovuti al trattamento delle complicanze ed alle ospedalizzazioni, in continuo aumento, che richiedono sforzi economici sempre maggiori.

Sia le complicanze che le ospedalizzazioni possono essere prevenute o comunque ridotte attraverso un approccio preventivo/terapeutico olistico più efficace e una diagnosi precoce, con vantaggi evidenti sia per l’individuo e la sua famiglia, in termini di qualità della vita, che per la comunità, controllando l’impatto economico delle malattie sul sistema sanitario. Si tratta, a tutti gli effetti, di malattie sociali perché, oltre alle dimensioni epidemiologiche, investono le famiglie, le strutture, il mondo del lavoro.

MIND TO MOVE

APPROCCIO

L’approccio metodologico “Mind To Move - Medicina e stili di vita” è frutto delle ricerche scientifiche condotte dai soci, Docenti e Ricercatori della Scuola di Medicina dell’Università degli Studi di Torino: il modello pone il focus degli interventi sulle leve motivazionali del singolo individuo, in un approccio mente-corpo integrato.

Il protocollo di lavoro, che si basa sull’utilizzo della tecnologia più avanzata sviluppata da Mind To Move, è incentrato sulla storia e sugli aspetti psico-emozionali dell’individuo e su un’azione integrata multidisciplinare che consente una “circolazione” efficace della persona all’interno di una rete assistenziale e di supporto, attivata e coordinata dallo Spin Off stesso.

MIND TO MOVE

MISSION

La persona è posta al centro della rete di professionisti e viene seguita ed accompagnata da un team multidisciplinare affinché possa conseguire un obiettivo che le è sempre sembrato inarrivabile: un risultato definitivo, per mezzo di un cambiamento permanente delle abitudini e dello stile di vita, raggiungibile per mezzo dell’integrazione dei protocolli di mindfulness ed EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) con l’attività motoria e dieta personalizzata e il trattamento farmacologico ove indispensabile.

La struttura, specializzata nella gestione e nel coordinamento del trattamento delle patologie di origine metabolica, del sovrappeso/obesità, delle sindromi ansiose e depressive correlate, delle complicanze organiche e funzionali, ha l’obiettivo di ottenere una modifica stabile e duratura dello stile di vita delle persone al fine di mantenere nel tempo i risultati ottenuti, attraverso la rimozione/gestione delle cause (psicologico‐psichiatriche, clinico‐funzionali, comportamentali, sociali) onde evitare ricadute, contribuendo, da una parte al miglioramento della qualità della vita delle persone, dall’altra al contenimento della spesa sanitaria a carico della collettività.

Sono attori fondamentali psicologi, laureati in scienze motorie, endocrinologi, medici nutrizionisti, medici dello sport, nonché professionisti che si rendessero necessari nei casi più complessi, come supporto ad un percorso innovativo volto al cambiamento dello stile di vita dell’individuo (Life Style Changement). L’azione integrata multidisciplinare ha lo scopo di favorire la “circolazione” efficace del cliente/paziente e delle informazioni che lo riguardano all’interno di una rete assistenziale e sociale coordinata dallo Spin Off, collocandosi nell’ambito della prevenzione primaria e secondaria.

INTERESSATO A MIND TO MOVE?